POLITICA E ELEZIONI

Alba Adriatica ed elezioni amministrative: si lavora per le liste civiche nel centro sinistra

Il rischio di una eccessiva frammentazione del Partito Democratico ma anche del centro-sinistra tutto.

Fervono i preparativi per la prossima tornata elettorale ad Alba Adriatica.
Oggi, in una nota congiunta, sinistra italiana e articolo 1 mdp, chiariscono, dopo un articolo uscito sulla carta stampata, che non c’è ancora nessuna intesa in campo per le amministrative.
L’accordo ipotizzato era quello di una alleanza civica a sostegno della candidatura a sindaco di Remo Saccomandi, appoggiata pare anche da alcuni ex PD, ma fanno sapere i due partiti che:” Lavoreranno nelle prossime settimane per un percorso definito in grado di esplicitare la collocazione futura e soprattutto le proposte per il rilancio di Alba Adriatica”.
Intanto, sempre a capo di una lista civica, ha ufficializzato la propria candidatura Gabriele Viviani ex segretario locale del Partito Democratico, espulso dalla Commissione regionale di garanzia del PD.
Sempre nel centro-sinistra albense corre voce di almeno altre due candidature a sindaco e di liste che andrebbero formandosi con il coinvolgimento, ancora una volta, di uomini e donne che orbitano intorno al Partito Democratico.
Una frammentazione eccessiva per il partito guidato ora da Dino Pepe che rischia, ad Alba Adriatica, di non riuscire a presentare una propria lista se questa dovesse essere la situazione definitiva.

di PAMELA RONCONE

Categoria:

Regione: